Preghiere

Preghiere

Per la maggior Gloria di Dio, tutti i Cavalieri del SOVRANO ORDINE di SANT’ UBERTO di LORENA e del BARROIS sono moralmente obbligati, sul proprio Onore, a recitare ogni giorno il seguente:

OFFICIUM PARVUM de CRUCE

Ad Matutinum.

(In horto capitur)

V. – Per signum + Crucis.

R. – De inimicis nostris libera nos, Deus noster.

V. – Domine labia mea aperies.

R. – Et os meum annuntiabit laudem tuam.

V. – Deus in adjutorium meum intende.

R. – Domine, ad adjuvandum me festina.

Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto.

Sicut erat in principio, et nunc et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

(Sed non dicitur Alleluja).

H Y M N U S

Patris Sapientia, veritas divina,

Deus homo captus est hora matutina;

A notis discipulis cito derelictus,

A Judaeis traditus, venditus et afflictus.

Ant.: O Crux venerabilis quae salutem attulisti miseris, quibus te efferam praeconiis, quoniam vitam nobis coelitem praeparasti?

V. – Adoramus Te Christe, et benedicimus Tibi.

R. – Quia per Sanctam Crucem Tuam redemisti mundum.

O R E M U S

Respice, quaesumus Domine, super hanc familiam tuam, pro qua Dominus noster Jesus Christus non dubitavit manibus tradi nocentium, et Crucis subire tormentum: Qui tecum vivit, et regnat.

Ad Primam.

(Coram Judicibus sistitur)

V. – Per signum + Crucis.

R. – De inimicis nostris libera nos, Deus noster.

V. – Deus in adjutorium meum intende.

R. – Domine, ad adjuvandum me festina.

Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto.

Sicut erat in principio, et nunc et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

(Sed non dicitur Alleluja).

H Y M N U S

Hora prima Dominum ducunt ad Pilatum,

Et a falsis testibus multum accusatum

Colaphis percutiunt, manibus ligatum,

Vultum Dei conspuunt,

lumen coeli gratum.

Ant.: O Crucis victoria, et admirabile signum, in coelesti curia fac nos captare triumphum.

V. – Adoramus Te Christe, et benedicimus Tibi.

R. – Quia per Sanctam Crucem Tuam redemisti mundum.

O R E M U S

Respice, quaesumus Domine, super hanc familiam tuam, pro qua Dominus noster Jesus Christus non dubitavit manibus tradi nocentium, et Crucis subire tormentum: Qui tecum vivit et regnat.

Ad Tertiam.

(Flagellatur et spinis coronatur)

V. – Per signum + Crucis.

R. – De inimicis nostris libera nos, Deus noster.

V. – Deus in adjutorium meum intende.

R. – Domine, ad adjuvandum me festina.

Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto.

Sicut erat in principio, et nunc et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

(Sed non dicitur Alleluja)

H Y M N U S

Crucifige clamitant hora tertiarum,

Illusus induitur veste purpurarum,

Caput eius pungitur corona spinarum,

Crucem portat humeris

ad locum poenarum.

Ant.: Funestae mortis damnatur supplicium, dum Christus in Cruce nostra destruxit vincula criminum.

V. – Adoramus Te Christe, et benedicimus Tibi.

R. – Quia per Sanctam Crucem Tuam redemisti mundum.

O R E M U S

Respice, quaesumus Domine, super hanc familiam tuam, pro qua Dominus noster Jesus Christus non dubitavit manibus tradi nocentium, et Crucis subire tormentum: Qui tecum vivit, et regnat.

Ad Sextam.

(Crucifigitur)

V. – Per signum + Crucis.

R. – De inimicis nostris libera nos, Deus noster.

V. – Deus in adjutorium meum intende.

R. – Domine, ad adjuvandum me festina.

Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto.

Sicut erat in principio, et nunc et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

(Sed non dicitur Alleluja)

H Y M N U S

Hora sexta Jesus est Cruci conclavatus,

Et cum latronibus est pendens deputatus.

Prae tormentis sitiens felle saturatus:

Agnus crimen diluens sic ludificatus.

Ant.: Per lignum servi facti sumus, et per Sanctam Crucem liberati sumus: fructus arboris seduxit nos, Filius Dei redemit nos.

V. – Adoramus Te Christe, et benedicimus Tibi.

R. – Quia per Sanctam Crucem Tuam redemisti mundum.

O R E M U S

Respice, quaesumus Domine, super hanc familiam tuam, pro qua Dominus noster Jesus Christus non dubitavit manibus tradi nocentium, et Crucis subire tormentum: Qui tecum vivit, et regnat.

Ad Nonam.

(In Cruce moritur)

V. – Per signum + Crucis.

R. – De inimicis nostris libera nos, Deus noster.

V. – Deus in adjutorium meum intende.

R. – Domine, ad adjuvandum me festina.

Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto.

Sicut erat in principio, et nunc et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

(Sed non dicitur Alleluja)

H Y M N U S

Hora nona Dominus Jesus exspiravit:

Eli clamans Spiritum Patri commendavit.

Latus eius lancea miles perforavit,

Terra tunc contremuit, et sol obscuravit.

Ant.: O magnum pietatis opus; mors mortua tunc est, in ligno quando mortua vita fuit.

V. – Adoramus Te Christe, et benedicimus Tibi.

R. – Quia per Sanctam Crucem Tuam redemisti mundum.

O R E M U S

Respice, quaesumus Domine, super hanc familiam tuam, pro qua Dominus noster Jesus Christus non dubitavit manibus tradi nocentium, et Crucis subire tormentum: Qui tecum vivit, et regnat.

Ad Vesperas.

(De Cruce deponitur)

V. – Per signum + Crucis.

R. – De inimicis nostris libera nos, Deus noster.

V. – Deus in adjutorium meum intende.

R. – Domine, ad adjuvandum me festina.

Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto.

Sicut erat in principio, et nunc et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

(Sed non dicitur Alleluja).

H Y M N U S

De Cruce deponitur hora vespertina,

Fortitudo latuit in mente divina;

Talem mortem subiit vitae medicina,

Heu, corona gloriae jacuit supina.

Ant.: O Crux benedicta, quae solo fuisti digna portare salutem mundi. Dulce lignum, dulces clavos, dulcia ferens pondera: super omnia ligna cedrorum Tu sola excelsior, in qua mundi salus pependit, in qua Christum triumphavit, et mors mortem superavit in aeternum.

V. – Adoramus Te Christe, et benedicimus Tibi.

R. – Quia per Sanctam Crucem Tuam redemisti mundum.

O R E M U S

Respice, quaesumus Domine, super hanc familiam tuam, pro qua Dominus noster Jesus Christus non dubitavit manibus tradi nocentium, et Crucis subire tormentum: Qui tecum vivit, et regnat.

Ad Completorium.

(Sepelitur)

V. – Per signum + Crucis.

R. – De inimicis nostris libera nos, Deus noster.

V. – Converte nos Deus salutaris noster.

R. – Et averte iram tuam a nobis.

V. – Deus in adjutorium meum intende.

R. – Domine, ad adjuvandum me festina.

Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto.

Sicut erat in principio, et nunc et semper, et in saecula saeculorum. Amen.

(Sed non dicitur Alleluja).

H Y M N U S

Hora completorii datur sepulturae

Corpus Christi Nobile, Spes vitae futurae.

Conditur aromate, completur Scripturae,

Jugis sit memoria mortis suae durae.

Ant.: Salvator mundi salva nos: qui per Crucem, et Sanguinem Tuum redemisti nos, auxiliare nobis, Te deprecamur, Deus noster.

C O M M E N D A T I O

Has hora canonicas cum devotione

Tibi Christe recolo pia ratione;

Ut qui pro me passus es amoris ardore,

Sis mihi solatium mortis in agone.

Amen.

 

E’ degno di lode il Cavaliere che, ogni Domenica e nelle altre Feste di Precetto, prima di ascoltare la Santa Messa, recita il seguente:

I N N O

Ecco il vessillo della Croce,

mistero di morte e di gloria:

l’artefice di tutto il creato

è appeso ad un patibolo.

Un colpo di lancia trafigge

il cuore del Figlio di Dio:

sgorga acqua e sangue, un torrente

che lava i peccati del mondo.

O albero fecondo e glorioso,

ornato di un manto regale,

talamo, trono ed altare

al corpo di Cristo Signore.

O Croce beata che apristi

le braccia a Gesù redentore,

bilancia del grande riscatto

che tolse la preda all’inferno.

O Croce, unica speranza,

sorgente di vita immortale,

accresci ai fedeli la grazia,

ottieni alle genti la pace.

Amen.

E’, inoltre, degno di lode il Cavaliere che, quotidianamente, raccogliendosi in devota preghiera, recita il Santo Rosario e le Litanie di Sant’Uberto o almeno un Pater noster,un’Ave Maria e un Gloria Patri.

LITANIE  d i  SANT’UBERTO

I

Antifona – una volta: 1) Solista. 2) Assemblea + Coro:

O Sant’Uberto evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

Versetti – Due volte la stessa sequenza di tre invocazioni (Solista) e di tre responsorii (Coro ed Assemblea).

Strofa 1 – adattare le strofe seguenti sulla formula musicale, tenendo conto dell’accento e del senso.

(I) 1 – a (Solista): Gesù Risuscitato, vivente nella Chiesa.

(Tutti) : Cammina con noi!

(Solista): Liberatore, all’opera nel mondo.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Signore, Corona di tutti i Santi.

(Tutti) : Esaudiscici!

b (Solista): Padre nostro che sei nei cieli.

(Tutti) : Tua è la gloria!

(Solista): Figlio di Dio, luce degli uomini.

(Tutti) : Tuo è il Regno!

(Solista): Spirito Santo che dai la vita.

(Tutti) : In Te è l’amore!

Ripetere l’Antifona, insieme, dopo ogni strofa.

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

2 – a (Solista): Madre del Cristo e della Chiesa.

(Tutti) : Cammina con noi!

(Solista): Signora e Protettrice di Sant’Uberto.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Santa Maria, Regina di tutti i Santi.

(Tutti) : Esaudiscici!

b (Solista): Sant’Uberto, uomo del nostro popolo.

(Tutti) : Cammina con noi!

(Solista): Sant’Uberto, vescovo missionario.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Sant’Uberto, nella gloria di Dio.

(Tutti) : Esaudiscici!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

(II) 3 – a (Solista): Sant’Uberto, docile all’appello.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Attento ai segni del Signore.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Innamorato dell’intatta natura.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

b (Solista): Sant’Uberto, obbediente alla grazia.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Provato, tentato, resistente.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Tu che hai rinunciato alle superbie del mondo.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

4 – a (Solista): Sant’Uberto in viaggio verso Dio.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Tu che mediti il linguaggio della Croce.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Fedele senza dubbi alla Chiesa.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

b (Solista): Tu che Ti impegni umilmente a servire.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Tu che Ti doni senza ripensamenti alla Tua missione.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Tu che le consacri tutta la Tua vita.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

5 – a (Solista): Vescovo austero e generoso.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Infaticabile cacciatore di anime.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Convertitore degli Ardennesi.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

b (Solista): Pietoso di ogni sofferenza.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Tu che accogli ogni pena.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Aperto ad ogni povertà.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

6 – a (Solista): Messaggero della Buona Novella.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Servitore del Mistero della Fede.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Fondatore della Città Santa.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

b (Solista): Guardiano prudente d’innumerevoli greggi.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Ardito Pioniere di tempi nuovi.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

(Solista): Lavoratore fino al Tuo ultimo giorno.

(Tutti) : Prega Dio per noi!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

(III) 7 – a (Solista): Sant’Uberto, che porti la pace.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Tu che spegni i bracieri.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Tu che salvi i naufraghi.

(Tutti) : Liberaci!

b (Solista): Tu che guarisci i malati.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Tu che accogli i peccatori.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Tu che espelli i dèmoni.

(Tutti) : Liberaci!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

8 – a (Solista): Dai morsi di denti malsani.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Dall’influenza delle potenze del male.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Dalla paura e da ogni disperazione.

(Tutti) : Liberaci!

b (Solista): Dalle furie di collera e di violenza.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Dalle furie di bramosia e impurità.

(Tutti) : Liberaci!

(Solista): Dalle furie di arroganza e cupidigia.

(Tutti) : Liberaci!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

(IV) 9 – a (Solista): Sant’Uberto, resta vicino al Tuo popolo.

(Tutti) : Esaudiscici!

(Solista): Veglia sulla Tua Bourg e sulle Tue Ardenne.

(Tutti) : Esaudiscici!

(Solista): Fatti carico del nostro destino.

(Tutti) : Esaudiscici!

b (Solista): Dall’alto del Tuo soglio di gloria.

(Tutti) : Esaudiscici!

(Solista): Tu che presiedi ai nostri doveri quotidiani.

(Tutti) : Esaudiscici!

(Solista): Intervieni per santificarci.

(Tutti) : Esaudiscici!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

10 a (Solista): Tu che risiedi in questo alto luogo.

(Tutti) : Esaudiscici!

(Solista): Rendici forti per servire il Signore.

(Tutti) : Esaudiscici!

(Solista): Per annunciarLo a quelli del nostro tempo.

(Tutti) : Esaudiscici!

b (Solista): Che così, superando i nostri peccati,

perseveri in noi la Tua opera per la

gloria del Padre dei viventi.

(Tutti) : Esaudiscici!

Antifona:

O Sant’Uberto Evangelizzatore.

Apri i nostri cuori alla voce del Signore.

(Solista): Agnello di Dio che togli i peccati del mondo.

(Tutti) : Perdonaci, Signore!

(Solista): Agnello di Dio che togli i peccati del mondo.

(Tutti) : Esaudiscici, Signore!

(Solista): Agnello di Dio che togli i peccati del mondo.

(Tutti) : Abbi pietà di noi!

(Solista): Grande Sant’Uberto, intercedi per noi.

(Tutti) : Affinché noi diventiamo degni delle promesse di

Gesù Cristo.

Preghiamo

O Dio che avete condotto Sant’Uberto, Vostro Confessore e Pontefice, nel cammino della verità, e che, per la Sua intercessione, avete restituita la salute a tantissimi poveri malati, degnateVi di concedere a noi, per i Suoi meriti, di essere liberati da tutte le dominazioni dello spirito del male e di servirVi nella pace.

Per Gesù Cristo nostro Signore.

Amen!

 

II

Signore, abbi pietà di noi.

Gesù Cristo, abbi pietà di noi.

Signore, abbi pietà di noi.

Gesù Cristo, ascoltaci.

Gesù Cristo, esaudiscici.

Padre celeste che sei Dio, abbi pietà di noi.

Figlio Redentore del mondo che sei Dio, abbi pietà di noi.

Spirito Santo che sei Dio, abbi pietà di noi.

Santa Trinità che sei un solo Dio, abbi pietà di noi.

Santa Maria, prega per noi.

Sant’Uberto, fedele discepolo di San Lamberto, prega per noi.

Sant’Uberto, zelante Apostolo del Vangelo, prega per noi.

Sant’Uberto, mirabile predicatore della Parola di Dio, prega per noi.

Sant’Uberto, uomo di preghiera, prega per noi.

Sant’Uberto, perfetto modello di tutte le virtù, prega per noi.

Sant’Uberto, perla dei Prelati, prega per noi.

Sant’Uberto, terrore dei dèmoni, prega per noi.

Sant’Uberto, che guarisci i malati, prega per noi.

Sant’Uberto, che fai tanti prodigi, prega per noi.

Sant’Uberto, che non si invoca mai invano, prega per noi.

Sant’Uberto, nostro potente Protettore, prega per noi.

Sant’Uberto, Patrono dei cacciatori, prega per noi.

Sant’Uberto, glorioso Apostolo delle Ardenne, prega per noi.

Sant’Ubero, celeste Patrono e Protettore del Nostro Ordine, prega per noi

e per le Nostre Famiglie.

Dalle insidie del demonio, Sant’Uberto liberaci.

Dalla rabbia e dalle malattie contagiose, Sant’Uberto liberaci.

Dalla morte improvvisa e imprevista, Sant’Uberto liberaci

Da tutti i mali, Sant’Uberto liberaci.

Con la Tua intercessione, Sant’Uberto proteggici.

Nel corso di tutta la nostra vita, Sant’Uberto assistici.

Nelle pene e nelle afflizioni, Sant’Uberto consolaci.

Nell’ora della morte, Sant’Uberto difendici.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, esaudiscici Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

Prega per noi, o Sant’Uberto.

Affinché siam fatti degni delle promesse di Nostro Signore Gesù Cristo.

Preghiamo

O Dio che avete condotto Sant’Uberto, Vostro Confessore e Pontefice, nel cammino della verità, e che, per la Sua intercessione, avete restituita la salute a tantissimi poveri malati, degnateVi di concedere a noi, per i Suoi meriti, di essere liberati da tutte le dominazioni dello spirito del male e di servirVi nella pace.

Per Gesù Cristo Nostro Signore.

Amen!

___________________________

Prière à Saint-Hubert pour chaque matin

Glorieux Saint-Hubert, Vos mérites Vous ont obtenu de Dieu la grâce d’être déclaré le Patron et le Protecteur, non seulement de ceux qui ont le malheur d’être infectés par quelque animal enragé, mais aussi d’autres qui sont accablés de peines, d’inquiétudes et de troubles d’esprit. Je m’adresse donc à Vous avec toute confiance, Vous priant de me préserver pendant cette journée de tout malheur pareil, et de m’obtenir de Dieu par Votre Sainte intercession, la grâce de pouvoir persévérer toujours dans son service, et de vivre selon sa Sainte volonté.

Ainsi soit-il.

Prière à Saint-Hubert pour chaque soir

Mon très glorieux Patron, par Vos mérites et Votre intercession spéciale auprès de Dieu, j’ai eu le bonheur d’être préservé, pendant cette journée, de toute infection de la part d’animaux enragés, de tout trouble et inquiétude d’esprit. Je Vous en remercie et je me propose de m’adonner, à l’avenir, à Votre service plus que je ne l’ai fait jusqu’à présent. Et comme je suis sur le point de prendre un repos nécessaire, je Vous supplié de m’obtenir, par Votre intercession auprès de Dieu, la grâce d’être préservé de toute illusion diabolique pendant mon sommeil, afin qu’après avoir goûté un repos tranquille, je puisse être en état d’employer à mon salut ce renouvellement de forces et de ferveur, et par ce moyen me rendre digne d’être un jour agréé dans Votre société pour louer et bénir mon Dieu pendant toute l’éternité.

Ainsi soit-il.

________________________________

P R E G H I E R A

d e l

P E L L E G R I N O

a

S A N T ‘ U B E R T O

O Dio Padre Buonissimo,

eccoci, pellegrini in questo Santuario,

davanti a Tuo Figlio Sant’Uberto, nostro Fratello:

è a Lui che siamo venuti

per camminare verso di Te.

Noi Ti rendiamo grazie

per il Tuo Spirito, che Tu Gli desti,

affinché, Ministro ed immagine riflessa di Tuo Figlio,

– unico Salvatore –

Egli presenti, dopo tanti secoli,

un segno di speranza per molti esseri umani.

Di questo seguace di Cristo, tentato come noi,

ma docile ai Tuoi richiami,

sottomesso alla Tua Chiesa,

guidato dalla Madonna,

Tu facesti un intrepido testimone

di Tuo Figlio incarnato nella piena umanità.

Di questo prete, provato come noi,

ma instancabile cacciatore di anime,

Pastore austero e generoso,

misericordioso convertitore di contadini,

Tu facesti un servitore del Tuo Mistero,

un tracciatore di piste nelle epoche oscure,

un costruttore della Tua Città.

Di questo mortale, morto come noi moriamo,

ma innestato sulla vitalità del Risorto,

gioioso della Sua missione lealmente compiuta,

forte delle Sue rinunzie

e sicuro della Tua Parola,

Tu facesti un Santo raggiante della Tua gloria,

il cui messaggio ed il cui credito

si manifestano in questo monastero,

custode del Suo Corpo e del Suo Pensiero;

e, liberando la Sua carne da ogni corruzione,

Tu facesti della Sua Stola Sacerdotale

un meraviglioso strumento della Tua potenza

contro ogni passione.

Te dunque, o Sant’Uberto,

noi imploriamo la Tua intercessione:

accoglici tra i Tuoi protetti.

Affinché noi gustiamo come Te

la gioia del Signore delle beatitudini,

liberaci da tutte le nostre passioni.

Preserva o guarisci i nostri corpi ed i nostri cuori

e quelli di tutti i nostri cari

dai morsi di denti malsani o satanici;

liberaci come Tu fosti liberato

dalle smanie della collera e della violenza,

dalle smanie della bramosia e dell’impurità,

dalle smanie dell’arroganza e della cupidigia.

Insegnaci, come Tu l’hai appreso,

a diventare attenti alle tracce divine

nella natura,

a rispettare tutti i valori della vita

in noi medesimi e negli altri,

a collaborare alla loro salvaguardia

ed alla loro fioritura.

Aiutaci, come Tu ne accettasti la Grazia,

a rispondere al Cristo che ci interpella,

ad annunciarLo a coloro che L’attendono,

a lavorare con Lui nella Sua Chiesa,

a vivere con Lui che è il Vivente,

in questo mondo verso il Mondo Nuovo.

Facci ottenere, Tu che fai delle meraviglie,

questa grazia che noi Ti chiediamo oggi,

se tale è proprio la volontà di Dio:

……………………………………………….

e sii ringraziato per il Tuo intervento.

Che così per mezzo Tuo sia ancora glorificato

il nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo,

adesso

e per i secoli dei secoli.

Amen.

P R E G H I E R A

d e l

C A V A L I E R E

O Dio onnipotente ed eterno, Re di Giustizia e di Misericordia, di Pace e di Amore, umilmente Ti adoro e Ti ringrazio per aver concesso a me, indegno Tuo figlio, la suprema e ambitissima grazia di essere consacrato Cavaliere del Sovrano Ordine di Sant’Uberto di Lorena e del Barrois.

Quest’onore, liberamente accettato e suggellato da un sacro giuramento, mi impegna solennemente davanti a Te, o Dio, a vivere integralmente il Cristianesimo come servizio e a essere Tuo umile e devoto strumento in completo e totale abbandono alla Tua Divina volontà.

Per la grazia di Cristo Redentore e con l’interiore dono dello Spirito Santo, aiutami, nel Tuo paterno amore, a realizzare costantemente gli ideali per i quali mi sono votato.

Per l’intercessione della Beata Vergine Maria, mia Celeste Dama, di San Michele Arcangelo, di San Giorgio, di Sant’Uberto e di tutti i Santi Cavalieri, Ti supplico umilmente, o Dio, di aiutarmi a perpetuare lo spirito della Cavalleria Cristiana e a restare, sempre e comunque, fedele alle tradizioni dell’Ordine.

Infondi nella mia mente e nel mio cuore l’energia necessaria per difendere, in assoluta obbedienza e in perfetta e totale comunione di Fede con il Santo Padre e con tutti i Vescovi, la Religione Cattolica Apostolica Romana dall’empietà e dalle eresie e fa sì che tutte le mie forze siano dedicate al servizio dei poveri, degli umili, degli oppressi, dei diseredati, dei bambini abbandonati, degli orfani, delle vedove, degli ex detenuti, dei figli dei detenuti, dei malati, dei menomati e, comunque, di tutti coloro che potrebbero aver bisogno del mio aiuto.

Ancora Ti supplico, o Signore, di salvare la mia anima e di mantenermi puro dal peccato e saldo nella Fede, affinché guidato dallo Spirito Santo Paraclito, io, in umiltà di spirito e di intenti, possa degnamente testimoniare al mondo la gloria del Tuo Santissimo Nome.

Amen.

O glorioso Sant’Uberto,
prega per noi.

AD MAJOREM DEI GLORIAM